sabato 13 dicembre 2014

Dopo “MafiaCapitale”, Roma avrà un nuovo Assessorato alla Legalità e alla Trasparenza.





Per questo incarico il Sindaco Marino ha individuato un magistrato di lungo corso noto come “il cacciatore di mafiosi” perchè ha catturato tanti mafiosi tra i quali Leoluca Bagarella, Pietro Aglieri e Giovanni Brusca che a Capaci ha schiacciato il telecomando per far saltare in aria Falcone.

Si tratta di Alfonso Sabella che in passato è stato sostituto procuratore a Palermo nel pool antimafia di Giancarlo Caselli ed attualmente è giudice penale a Roma.


Per procedere con la nomina bisogna aspettare il parere del CSM.
A noi sembra una scelta buona per cominciare a ricostruire Roma: in bocca al lupo!