domenica 19 gennaio 2014

Si può fare: Volere è Potere!

Solo recentemente, per una svista che non avremmo dovuto avere, abbiamo letto il seguente commento scritto con riferimento alla nostra iniziativa “Rinascimento di Roma”:

“Sarebbe bello che questa iniziativa avesse successo. Se i cittadini potessero passare dalla critica sterile e polemica, che divide, alla proposta costruttiva che coinvolge ed unisce molte cose migliorerebbero. Ma temo che sia solo una bella speranza. Oramai il cinismo e l'indifferenza per quello che avviene ci coinvolge tutti e siamo solo capaci, senza accorgersene, di contribuire all'affondamento della barca”.

Prendiamo questo messaggio come augurio per le attività che svolgeremo nel 2014 ignorando i timori espressi che, se pur comprensibili, non vogliamo condividere rispondendo al nostro commentatore con il titolo di questo post: 
“Si può fare: volere è potere”.
Sono poche parole, ben conosciute, che nessuno crediamo confuterebbe apertamente ma che in molti ascoltano con un atteggiamento dubbioso.  Eppure è così: “volere è potere” e vogliamo sottolinearlo raccontandovi una storia attuale che conferma l’antico adagio.

I fatti si svolgono a San Luca d’Aspromonte, un paese di circa 4.000 abitanti, in provincia di Reggio Calabria dove nacque lo scrittore Corrado Alvaro ma noto però soprattutto per vicende legate alla ‘ndrangheta e alla strage di Duisburg del 2007.

giovedì 16 gennaio 2014

A Roma succede anche questo: 1

Recentemente un'automobilista che intorno alla mezzanotte percorreva la galleria Giovanni XXIIII, proprio in curva in una posizione estremamente pericolosa a pochi metri dall'uscita per via Trionfale, trovava in mezzo alla carrregiata un animale che giaceva a terra e perdeva sangue.

Pensando di poter fare qualche cosa per salvare la bestia, ma soprattutto per evitare che altri automobilisti rischiassero un incidente di fronte all'improvviso ostacolo, l'automobilista faceva un giro, reimboccava la galleria e si riportava verso l'uscita indicata fermandosi in una posizione visibile con le luci di emergenza in funzione.