martedì 30 settembre 2014

Caracalla: Il Consiglio di Stato si pronuncia: NO al campo di Golf.



Come certamente ricorderete lo scorso febbraio il TAR del Lazio aveva accolto il ricorso di una società contro il diniego, espresso dalla Soprintendenza ai beni architettonici e paesaggistici, alla realizzazione di un campo da golf nell'area compresa tra le Terme di Caracalla e le Mura Aureliane.

Contro questa scelta insorsero in molti e Rinascimento di Roma apri una petizione su AVAAZ per opporsi a questa decisione.


Ora il Consiglio di Stato ha accolto l’appello del Ministero dei Beni Culturali considerando che:

"le motivazioni del diniego erano adeguate e sufficienti per negare la realizzazione richiesta davanti alle antiche mura romane, in uno spazio di eccezionale valore storico, culturale e paesaggistico", infatti per il giudice amministrativo: "L'eventuale attuale degrado dell'area può giustificare misure per rimediarvi, ma non impone che sia consentito l'insediamento contrastato dalla Soprintendenza".


E allora, Tutto bene?

lunedì 29 settembre 2014

Consegnate in Campidoglio 5987 firme contro l'INQUINAMENTO ACUSTICO





Quasi 6000 le firme che una rappresentanza delle associazioni impegnate nella lotta a sostegno della delibera contro l’inquinamento acustico ha consegnato alla Segreteria del Sindaco Marino Venerdì 1 agosto.

Per la precisione sono 5987 le firme valide di cittadini romani che chiedono al Campidoglio che Roma abbia un regolamento per la prevenzione del rumore ambientale.
Il Coordinamento Residenti Città Storica, che ha organizzato la raccolta firme, ha ringraziato le associazioni, i comitati e tutti i cittadini che hanno contribuito al raggiungimento di questo splendido successo.

Ci fa piacere rilevare che anche il nostro Comitato, Rinascimento di Roma, ha contribuito a questo risultato con alcune decine di firme.

lunedì 15 settembre 2014

"Linee Guida per la partecipazione" ed ... ALTRO ! (considerazioni)



Lo scorso 17 luglio i Comitati ed Associazioni che fanno parte del Laboratorio CARTEINREGOLA, hanno presentato alla Casa della Città, un documento intitolato 


 
Parliamo della partecipazione dei cittadini, tutti i cittadini interessati, sia come singoli che come appartenenti a entità organizzate, alla gestione della Cosa Pubblica.
In questa sede non vogliamo fare la cronaca dell’evento che ha visto la presenza prolungata di alcune decine di persone, gli interventi di diversi rappresentanti di comitati ed associazioni romani alla presenza del Vicesindaco Nieri ed altri rappresentanti dell’amministrazione romana. 

Qui vogliamo fare qualche considerazione di carattere generale e spiegare lo spirito e gli obiettivi di questa iniziativa. Dal punto di vista di Rinascimento di Roma che aderisce convintamente al Laboratorio di CARTEINREGOLA ma che rimane una entità autonoma e che quindi esprime le proprie idee. 

Rinascimento di Roma è una iniziativa nata appositamente per promuovere la partecipazione dei cittadini alla gestione della “Cosa Pubblica” intesa come cura del “Bene Comune”. (Leggi ns. Manifesto).
 
Le Democrazie Rappresentative in poco più di due secoli sono praticamente rimaste uguali a se stesse in tutto tranne che per un aspetto, il suffragio: ora è universale, ossia votano tutti i cittadini indipendentemente dal sesso e/o da altre caratteristiche personali. 


A questo proposito in Italia ci sono due soli limiti: non possono votare o hanno delle limitazioni le persone al di sotto di una certa età e non possono votare le persone che a seguito di condanne hanno perso i diritti civili.